advertisement

Le fiabesche borse Carpisa p/e 2013 [FOTO]

Redazione gio 10 gennaio 2013

Le borse appartenenti alla nuova collezione p/e della Carpisa sono fresche e giovanili e si caratterizzano per il loro forte richiamo alla magia delle favole.

advertisement

La nuova collezione di borse Carpisa per la primavera/estate 2013 è già disponibile nei negozi legati a questo famoso marchio italiano. Comprende, in particolare, una serie di borse che risaltano per le loro tonalità fresche e caratterizzate dalla raffigurazione della mela morsicata, un elemento grafico che non ha nulla a che vedere con la mela di Steve Jobs ma, piuttosto, con quella di Biancaneve.

Carpisa: le borse della p/e 2013 e il loro stile – Le nuove borse Carpisa per la p/e 2013 sono quindi giovanili e ironiche: sembrano quasi essere uscite da una delle puntate di Once Upon a Time. Chissà se questo telefilm ha avuto o meno il ruolo di ispiratore per la creazione della nuova collezione di borse Carpisa. Ipotesi a parte, i modelli che Carpisa propone per la p/e 2013 sembrano voler trasportare tra di noi un po’ della magia che caratterizza il mondo delle favole.

Borse Carpisa primavera/estate 2013: le loro caratteristiche – I modelli disponibili per l’acquisto sono tre: il bauletto, la handbag e la postina. Ogni borsa, inoltre, è disponibile nelle due varianti del rosso e del nero. A renderle speciali è il contrasto tra il tessuto utilizzato per la base della borsa e quello caratteristico della mela morsicata che spicca sul davanti: il primo è appositamente meno invadente rispetto alla lucidità del secondo, tipico della mela e dei manici, così da mettere questi elementi maggiormente in risalto.

Le borse della nuova collezione Carpisa p/e 2013 possono essere acquistate nei numerosissimi negozi del marchio. Al loro interno, inoltre, troverete ancora i modelli appartenenti all’attuale collezione a/i 2012.  Se volete avere un’anteprima delle nuove borse, invece, potete sfogliare il catalogo di Natale 2012 disponibile anche sul sito internet Carpisa.it: le troverete nelle ultime pagine!

(foto: Carpisa.it e Carpisa-blog.com)

advertisement