advertisement

Louis Vuitton A/I 2011 2012: una ‘donna secondino’ e un pò fetish

Redazione mer 27 luglio 2011

Indossa una divisa, è sexy, fetish e per bene e al contempo aggressiva la donna soldato di Louis Vuitton per la prossima stagione autunno/inverno 2011-2012.

advertisement
Louis Vuitton A/I 2011 2012: una ‘donna secondino’ e un pò fetish

La Louis Vuitton Company è stata fondata a Parigi nel 1854 dall’omonimo imprenditore francese ed appartiene alla multinazionale LOUIS VUITTON MOET HENNESSEY nata dalla fusione di due grandi firme: Louis Vuitton e MoetHennessey. Oggi questa grande holding include oltre sessanta società che gestiscono marchi di prestigio.

Indossa una divisa, è sexy, fetish, per bene e al contempo aggressiva la donna soldato di Louis Vuitton per la prossima stagione invernale. Cappotti a doppio petto e dalle spalle larghe, maniche a pagoda e collettini bianchi. Cinture bustino in pelle lucida che strizzano la vita al massimo. Le gonne, quando ci sono, evocano il bon-ton pur essendo però grintose e sexy come tutto il look Vuitton. Questo look da esercito si alterna ad una mise chiccon blusette di voile trasparente e stivali in gomma dal tacco altissimo e dai mille listini che fasciano la gamba.

advertisement

Foto: la nuova collezione Louis Vuitton borse a/i 2011/2012

Marc Jacobs, direttore artistico della maison francese, ha voluto mettere in scena provocazione ispirata al rapporto tra Fatish&Fashion ed è la splendida modella Kate Moss ad esprimere tutto lo spirito inafferrabile di questa collezione. Una collezione dove la fa da padrona la fascinazione irrazionale che spinge al desiderio e al possesso e che lega soggetto e oggetto in un rapporto di totale dipendenza.

L’oscuro oggetto del desiderio è ‘’iconica borsa LOCKIT, creata da Vuitton nel 1958 e rivisitata con una forma meno slim. Cappelli a visiera in vernice o in pelliccia e boots in vernice con tacco altissimo sono altri accessori che accompagneranno le borse Vuitton per quest’inverno.

advertisement